OPPOZICIJA – Dissenso e opposizione politica nella Russia di Putin

Domani diamo inizio ad una serie di articoli che intende esaminare il fenomeno dell’opposizione nella Russia contemporanea. L’idea è quella di portare a conoscenza del grande pubblico una realtà poco o per nulla conosciuta, mettendo in risalto i protagonisti principali e facendo chiarezza su gruppi e personaggi di cui a volte ci giunge una visione piuttosto confusa.

La necessità di dividere il progetto in più parti viene dal fatto che, come prima cosa, è impegnativo dare una definizione precisa alle forze di “opposizione” in Russia. A rigor di logica, dovrebbero essere inseriti in questa categoria tutti quei partiti politici che costituiscono l’opposizione al governo, dominato dalla coalizione guidata da Edinaja Rossija (Russia Unita). Si capisce subito che questa definizione non è per nulla soddisfacente. Questo perché includerebbe anche partiti come Spravedlivaja Rossija (Russia Giusta), di ispirazione socialista ma ben lontano dalla nostra idea di opposizione, o movimenti come quello neo-nazista che, pur essendo in contrasto con il governo, di certo non rientrano nello scenario che vogliamo dipingere su questa realtà eterogenea.

Quando pensiamo all’opposizione a un governo come quello russo, infatti, pensiamo a forze che non si limitano alla politica ma che spesso e volentieri ne sono al di fuori, sconfinando nelle organizzazioni della società civile o nelle iniziative private. Pensiamo a protagonisti quali Aleksej Naval’nyj, alla compianta Anna Politkovskaja (immagine in copertina), e a personaggi più controversi come Eduard Limonov o l’oligarca Michail Chodorkovskij, e a tutta quella galassia di organizzazioni non governative e per i diritti umani.

In quest’ultimo caso non si tratta proprio di un’opposizione in senso puramente istituzionale, quanto di dissenso verso alcune politiche della maggioranza di governo e soprattutto di attività di denuncia verso gli abusi compiuti da questa amministrazione.

A questo punto va detto che eviterò di elencare a mia volta questi crimini, veri o presunti. Sarà ognuno dei protagonisti di questi articoli a parlarne, per quanto dal suo punto di vista e in ambito ristretto. Lascerò che sia il lettore a giudicare da quale parte risieda la ragione.

Si comincia con Aleksej Naval’nyj. Se lo conoscete, l’articolo vi piacerà; se non lo conoscete, è un personaggio che merita di essere scoperto. A domani!

Alexey_Navalny

Annunci

One thought on “OPPOZICIJA – Dissenso e opposizione politica nella Russia di Putin

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...